Crea sito
 
Apr 21 2015

Articolo sul Giornale di Barga

testata-ufficiale-giornaledibarga

http://www.giornaledibarga.it/index.html?pg=8&id=11344

Dopo la manifestazione del 7-8 dicembre scorso dove abbiamo portato a Barga la presidente della Federazione Nazionale suonatori di Campane, abbiamo continuato il lavoro di sviluppo. Per prima cosa, dopo innumerevoli riunioni spesso conviviali, abbiamo approvato all’unanimità il logo che ci rappresenterà in tutta Italia e che vi allego (vedete anche la ns. pagina sul sito nazionale (http://www.fnsc.it/associazioni/campanarivalleserchio.html). La cosa ci dà un pò di orgoglio perchè potrete ben immaginare quanto sia stato difficile mettere d’accordo circa quaranta gagliardi campanari da Chiozza, Cardoso, Cascio, Perpoli oltre ai nostri di Barga, ognuno più campanilista che mai (e come potrebbe essere altrimenti!)!
Il logo l’ho commissionato all’arch. Ilaria Tomei di Lucca e rappresenta, all’interno della campana, un richiamo grafico tipico della nostra valle, a cui si aggiunge sia il carattere dell’italianità nel bordo sx della campana, sia il carattere religioso con l’olivo tradizionale simbolo della Pasqua.
Insomma, ci abbiamo messo tutto quanto ci caratterizza. Di conseguenza stiamo realizzando striscioni, gagliardetti, magliette e tutto quanto necessario per non sfigurare nei raduni nazionali.

Anche sul web il nostro verbo si sta diffondendo, sia con il sito curato da Cristian Tognarelli, www.campanaribarga.altervista.org e che sta riscuotendo un numero sempre più crescente di visitatori, sia con il profilo fb curato da Franco e Ilaria Motroni campanari barga, anche questo molto seguito.

Appuntamenti: il 31 maggio saremo a Fontanaluccia-Frassinoro per la manifestazione organizzata dalla sig.ra Tilde Bimbi, discendente del maestro fonditore Giovanni Bimbi che tante campane ha fuso per i campanili della nostra valle, il 20-21 giugno saremo al raduno nazionale dei suonatori di campane (vedere volantino allegato). Per questa gita abbiamo ancora pochi posti sul pullman, se potete diffondere la notizia… Infine il 02 settembre saremo insieme a tutti i campanari d’Italia all’udienza dal Santo Padre Papa Francesco a Roma, questo si che è un appuntamento nuovo ed unico!

Questa ad oggi la situazione, come vedete ci teniamo più vivi che mai e devo dire che la nascita dell’unione dei campanari ha portato uno scambio continuo di suonatori da un campanile all’altro, cosa che è davvero bella e simboleggia a pieno questa nuova unione.