Crea sito
 
Apr 20 2020

Ciao Graziano

IMG_20200420_172211

Apr 17 2020

La domenica alle 21 suonerà la Campana per i defunti

IMG_20200417_102835

La Comunità di Barga, nella sua massima espressione religiosa e civile, è concorde nel dare un  segno tangibile di quella pietà cristiana, espressione di compassione e misericordia.

Alle 21 della domenica, Pasqua della settimana e memoria della resurrezione di Cristo, suoneranno i  rintocchi dell’Or di notte, per tutti i defunti, ma soprattutto per coloro che a causa delle restrizioni previste per combattere il coronavirus, non è stato possibile accompagnare  all’ultima dimora terrena.

Oltre ai classici tre suoni giornalieri dell’Ave Maria, al mattino, a mezzogiorno e alla sera, durante il Pontificato di Paolo V (1605-1621), si decretò che si suonassero le Campane per tutto il cristianesimo ad un ora di notte affine d’invitare i fedeli  a suffragare le anime dei defunti, con la recita del salmo De Profundis.

Secondo le disposizioni papali, in alternativa si poteva recitare anche un Padre Nostro e l’Ave Maria.

I rintocchi dell’ Or di notte echeggiavano un tempo, da molti campanili un’ora dopo il tramonto.

Piena di significato era anche la sua esecuzione: tre, poi cinque, poi sette rintocchi.

I primi tre rintocchi rappresentano le tre virtù Teologali, cioè Fede, Speranza, Carità.

I cinque rintocchi rappresentano le cinque Piaghe del Signore crocifisso, ci ricordano che attraverso la Croce siamo stati liberati dalla morte eterna.

I sette rintocchi rappresentano i sette Sacramenti.

Tutta la vita liturgica della Chiesa gravita attorno al sacrificio eucaristico e ai sacramenti: il Battesimo, la Confermazione, l’Eucaristia, la Penitenza, l’Unzione degli infermi, l’Ordine, il Matrimonio.

Anche Giovanni Pascoli, all’interno dei “Canti di Castelvecchio”  dedicò un  componimento a questo particolare suono; in alcuni versi  scrive:

tre, poi cinque e sette voci,

lente e languide di gente:

voci dal borgo alle croci,

gente che non ha più niente:

Il suono della campana sarà il tramite, in questo momento che i cimiteri sono chiusi, per portare un saluto ai propri cari.

La modalità di esecuzione sarà la seguente:

Ogni Domenica, alle 21, suono della campana a distesa per 2 minuti nel quale recitare il De Profundis o l’Ave Maria e il Padre Nostro.

Seguiranno i rintocchi 3,5,7 intervallati dalla preghiera L’Eterno riposo.

Chi lo desidera può accendere una candela alla finestra durante il suono della campana.

IMG_20200415_073810

Apr 12 2020

Buona Pasqua

IMG-20200412-WA0014

IMG-20200412-WA0013

IMG-20200412-WA0017

IMG-20200412-WA0008

IMG-20200412-WA0018

Apr 05 2020

Aprile 2020

IMG_20200405_141246IMG_20200405_141210